Branca EG

 

 

Un giorno nella foresta scoppiò un grande incendio. Di fronte all'avanzare delle fiamme, tutti gli animali scapparono terrorizzati mentre il fuoco distruggeva ogni cosa senza pietà.

Leoni, zebre, elefanti, rinoceronti, gazzelle e tanti altri animali cercarono rifugio nelle acque del grande fiume, ma ormai l'incendio stava per arrivare anche lì.

Mentre tutti discutevano animatamente sul da farsi, un piccolissimo colibrì si tuffò nelle acque del fiume e, dopo aver preso nel becco una goccia d'acqua, incurante del gran caldo, la lasciò cadere sopra la foresta invasa dal fumo. Il fuoco non se ne accorse neppure e proseguì la sua corsa sospinto dal vento.

Il colibrì, però, non si perse d'animo e continuò a tuffarsi per raccogliere ogni volta una piccola goccia d'acqua che lasciava cadere sulle fiamme.

La cosa non passò inosservata e ad un certo punto il leone lo chiamò e gli chiese: "Cosa stai facendo?".

L'uccellino gli rispose: "Cerco di spegnere l'incendio!".

Il leone si mise a ridere: "Tu così piccolo pretendi di fermare le fiamme?" e assieme a tutti gli altri animali incominciò a prenderlo in giro. Ma l'uccellino, incurante delle risate e delle critiche, si gettò nuovamente nel fiume per raccogliere un'altra goccia d'acqua.

A quella vista un elefantino, che fino a quel momento era rimasto al riparo tra le zampe della madre, immerse la sua proboscide nel fiume e, dopo aver aspirato quanta più acqua possibile, la spruzzò su un cespuglio che stava ormai per essere divorato dal fuoco. Anche un giovane pellicano, lasciati i suoi genitori al centro del fiume, si riempì il grande becco d'acqua e, preso il volo, la lasciò cadere come una cascata su di un albero minacciato dalle fiamme.

Contagiati da quegli esempi, tutti i cuccioli d'animale si prodigarono insieme per spegnere l'incendio che ormai aveva raggiunto le rive del fiume. Dimenticando vecchi rancori e divisioni millenarie, il cucciolo del leone e dell'antilope, quello della scimmia e del leopardo, quello dell'aquila dal collo bianco e della lepre lottarono fianco a fianco per fermare la corsa del fuoco.

A quella vista gli adulti smisero di deriderli e, pieni di vergogna, incominciarono a dar manforte ai loro figli. Con l'arrivo di forze fresche, bene organizzate dal re leone, quando le ombre della sera calarono sulla savana, l’incendio poteva dirsi ormai domato.

Sporchi e stanchi, ma salvi, tutti gli animali si radunarono per festeggiare insieme la vittoria sul fuoco.

Il leone chiamò il piccolo colibrì e gli disse: "Oggi abbiamo imparato che la cosa più importante non è essere grandi e forti ma pieni di coraggio e di generosità. Oggi tu ci hai insegnato che anche una goccia d'acqua può essere importante e che «insieme si può» spegnere un grande incendio. D'ora in poi tu diventerai il simbolo del nostro impegno a costruire un mondo migliore, dove ci sia posto per tutti, la violenza sia bandita, la parola guerra cancellata, la morte er fame solo un brutto ricordo".

https://youtu.be/w9ZCs4JibHU

Logo CapitoloRegionale Payoff Slogan

La storia esige donne e uomini che sappiano essere camminatori e sentinelle. Camminatori con i passi del tempo lento, della strada, della fatica, dell’incontro.

Sentinelle per cercare le tracce di futuro nella vita, prospettive ampie nelle esperienze delle piccole cose. Camminatori e sentinelle nelle città: per continuare a vivere esperienze concrete di cambiamento.

Rover e scolte dal pensiero che genera l’azione e dall’azione che matura il pensiero. Rover in grado di fare nuovo il tempo che ci è stato consegnato.

Scolte chiamate alla responsabilità dell’oggi, a declinare i diritti per generare cose buone, belle e vere.

Rover e Scolte chiamati ad abitare la città, ad esserne buoni cittadini, a riappropriarsi della bellezza del senso delle parole prossimità, politica e servizio.

Uomini e donne dei boschi, cercatori di tracce, nella città.

Il capitolo regionale è il capitolo dei clan/fuoco della Puglia: ritornare a lasciare il mondo un po’ migliore di come lo

abbiamo trovato, capitolo dopo capitolo.

Il capitolo regionale è il rispetto dei tempi di ogni rover e scolta, è il lavoro di ogni comunità che assume una voce corale, una dimensione ancora più sociale.

Il capitolo regionale è occasione nuova per mettere tutti nelle buone condizioni: capi clan/fuoco che si sanno contagiare a vicenda in un circolo virtuoso di condivisione di buone pratiche; i rover e le scolte capaci di sentirsi in comunione con i camminatori e le sentinelle della Puglia.

Il capitolo regionale è cambiare le nostre città, la civitas, la condizione che ci rende tutti cittadini, attori del cambiamento.

Il capitolo regionale è investire nel pensiero che genera l’azione, che cambia la città, che cambia il mondo.

Il capitolo regionale è il capitolo, lavoriamoci insieme. Camminiamo insieme.

E’ l’azione prioritaria della branca RS della Puglia.

Il capitolo regionale è lotta al rischio in agguato, è dare spazio all’azione che realizza il pensiero, che cambia la città.

Il capitolo regionale è ambiente in cui rover e scolte cambiano il mondo e, inconsciamente, cambiano se stessi.

Il capitolo regionale è capitolo, è aprirsi all’uomo.

Il capitolo regionale è il capitolo di 2000 Scolte, Rover, novizi e novizie, 500 capi, 144 comunità R/S che si mettono in cammino, oggi, per cambiare il corso della storia, per cambiare il volto della città.

Testo e Musica di Demilito Gianluca - Arrangiamento di Gabriele Andrisani

Capo tasto al IV

Accordi: sol sol/fa# mi- do

 

Vivi un cambiamento

Nei passi del tempo lento

La strada è fatica

La strada è incontro

Vivi la tua città

La storia è nei tuoi scarponi

Tu sei il seme buono

La parete dei limiti si pone davanti a te

Tu saltala

Uomini e donne dei boschi

Cercatori di tracce

Nei cuori e nelle città (x3 Volte)

Lascia il mondo migliore

E il motto che porti nel cuore

Strada servizio e comunità

È l’azione che cambia la tua città

Il tempo ordina tutti gli spazi

Li illumina e li trasforma

In anelli di una catena che

Crescono crescono crescono

Rit. (x 4 volte)

Cambia il mondo cambia il mondo solo se cambi te

Cambia il mondo cambia il mondo solo se cambi te

Cambia il mondo cambia il mondo solo se cambi te

Cambia il mondo cambia il mondo solo se cambi te

Rit.

ASCOLTALA QUI: https://drive.google.com/open?id=1Uf5Gxlh9R6dhv9J9j2Ky9HLdO_tQZ4gz

Notizie dalle zone