Natale strano e particolare quello che stiamo vivendo in questo straordinario 2020; ma la gioia e l’entusiasmo dei nostri ragazzi dell’Alta Squadriglia del reparto Andromeda è tale da voler condividere con ognuno di voi questo artigianale e manufatto presepe. 

WhatsApp Image 2020-12-24 at 17.33.58.jpeg


La prima installazione è ubicata sotto il portico della Basilica minore dei SS Medici dove, al termine della scalinata, sulla sinistra, troverete rappresentata l’annunciazione dell’angelo a Maria Vergine.
Quando l’angelo annunciò a Maria che sarebbe diventata la madre del signore, lei era una semplice ragazza e non capiva come questo potesse essere possibile, ma l’angelo le spiegò che sarebbe venuto in lei lo Spirito Santo e che non c’era bisogno di un uomo. Sarebbe stato il figlio di Dio, e Maria con il suo ECCOMI accettò, ma al suo posto qualsiasi donna sarebbe stata così pura da essere in grado di mettere al mondo il figlio di Dio e prendersene cura mantenendo una responsabilità così grande?WhatsApp Image 2020-12-24 at 17.33.58 (1).jpeg

La seconda installazione è ubicata davanti alla chiesa del SS Sacramento (ex chiesa di Santa Lucia) con il viaggio dei Re Magi che seguendo la stella, trovano il Re Bambino per adorarlo.
Vedere la stella è il punto di partenza per i Magi, ma perché l’hanno vista solo loro? Forse perché in pochi avevano alzato lo sguardo al cielo. Spesso, infatti, nella vita ci si accontenta di guardare per terra: bastano la salute, qualche soldo e un po’ di divertimento. La vera domanda è: sappiamo ancora alzare lo sguardo al cielo, sappiamo ancora sognare?WhatsApp Image 2020-12-24 at 17.33.58 (2).jpeg

Salendo nella parte alta di Alberobello giungiamo davanti alla chiesa di Sant’Antonio dove incontriamo i pastori che con i loro semplici e puri doni festeggiano la venuta di Gesù.
Gesù ha scelto e privilegiato i pastori come primi adoratori perché rappresentano l'umiltà e perché Lui Amava la povertà e i poveri. Così facendo Lui ha chiamato a sé tutte le persone, perché se avesse privilegiato i ricchi tutti i poveri si sarebbero sentiti esclusi e non si sarebbero mai avvicinati a Gesù per paura di essere respinti e giudicati per la loro povertà, mentre così facendo e prendendo questa decisione ha chiamato e accolto attorno a sé tutte le persone senza alcuna eccezione.

Entrando nella villa Donnaloja giungiamo anche noi ad adorare e contemplare Gesù Bambino.WhatsApp Image 2020-12-24 at 17.33.59.jpeg

Se gli apriremo con cordialità la nostra casa
e non rifiuteremo la Sua inquietante presenza,
Gesù Bambino ha da offrirci qualcosa di straordinario:
il senso della vita, il gusto dell’essenziale,
il sapore delle cose semplici, la gioia del servizio,
lo stupore della vera libertà, la voglia dell’impegno.
Lui solo può resistere al nostro cuore,
indurito dalle amarezze e dalle delusioni,
rigogli di nuova speranza.
(don Tonino Bello)

Grazie a ogni nostro esploratore ed ogni nostra guida che nella gioia del servizio hanno realizzato per tutti noi questa occasione di incontro con Dio.

Auguriamo a tutti un vero e profondo felice natale
GRUPPO SCOUT ALBEROBELLO 1